Casino a Las Vegas

Lo scorso anno in questo periodo, la risposta alla domanda era ovvia. Ora, la risposta potrebbe essere: nulla. E’ un pensiero che fa paura. Il gioco legale si sta diffondendo nel paese e Las Vegas ha investito in una nuova generazione di resort senza fare alcuna riflessione sulla crescita passata e sulle previsioni per gli sviluppi del futuro.

La Strip si è trovata in grande difficoltà durante questa recessione; lo dimostrano le finanze dei casinò più importanti, come anche il declino del numero dei visitatori e la riduzione delle entrate da gioco.

In fondo al giorno d’oggi si può scommettere praticamente ovunque, con questa situazione economica potete trovare una bella camera d’hotel ad un buon prezzo in un sacco di posti che non sono Las Vegas. Anche la ristorazione ed il commercio non stanno andando così bene.

Nell’era di internet, lo shopping nelle boutique fatica ad avere la stessa attrattiva che aveva anche solo pochi anni fa. Certo ci sono Chef famosi, ma si possono trovare anche a New York e a Los Angeles, per non citare Parigi (quella vera, non il casinò). La maggior parte dei centri commerciali che i turisti amano visitare a Las Vegas sono ora sull’orlo della bancarotta o in vendita. Rimane solo il titolo di Capitale Mondiale del Divertimento. Ma tale affermazione è forse troppo vecchia?

Elvis e Sinatra ci hanno lasciato da tempo. Anche Celine Dion se ne è andata. Gli spettacoli itineranti del Cirque du Soleil rendono non necessario il viaggio a Las Vegas. Anche Elton John continua a fare tour. E quando Barry Manilow ha fatto il nuovo album, ha lasciato l’Hilton per andare in tour. Se dovessi guardare al mio budget, penserei che Las Vegas è un luogo facile da eliminare, non importa quanto possa essere economica una vacanza lì. E’ un pensiero orribile.

Quindi è necessario farsi questa domanda: perché andare a Las Vegas? Cosa c’è di così speciale a Vegas?
Ovviamente la città rimane uno dei luoghi fondamentali per il gioco d’azzardo. Questo non cambierà mai. Ma per far sì che Vegas continuasse a prosperare dalla fine degli anni ’90 si è creato un mercato nel quale i soldi giocati erano solo la metà di quelli guadagnati dai resort.

Ed è ancora così. Anche un buffet deve produrre soldi per il resort. Questo processo non può più essere invertito. E le vincite da sole non danno più lavoro a tutti e non bastano per tenere accese tutte le luci dei resort sulla Strip. Dopo aver pensato a lungo, credo di avere la soluzione per attirare di nuovo la gente a Las Vegas. Ovviamente è un’idea vecchia che però Vegas sembra aver dimenticato. Riportare lì i grandi nomi dello spettacolo con contratti in esclusiva in modo che non li si possa vedere in nessun altra parte del mondo.

Vegas non è mai stata così “antiquata” in termini di intrattenimento come ora. I nuovi spettacoli comprendono: Donny & Marie, uno spettacolo del Cirque con Criss Angel, uno spettacolo del Cirque su Elvis, un altro spettacolo di Broadway (Il Re Leone), un imitatore, ventriloqui, Cher e Bette Middler, Yawn. Tutto questo è adatto ai visitatori tradizionali di Las Vegas di qualche anno fa. Ma la gente non va a Vegas solo per vedere questi spettacoli, non importa quanto poi si divertono una volta arrivati.

C’è bisogno di grandi nomi di tutto un altro tipo, per far arrivare gente a Las Vegas. Ecco una breve ma costosa lista: Madonna, Guns ‘N Roses, Bruce Springsteen o gli U2. Questi sono solo alcuni esempi dei nomi che porterebbero a Vegas in dieci giorni più profitti che Criss Angel in 10 anni. O cosa ne dite di uno spettacolo teatrale ideato e con protagonista David Bowie?

A dir la verità Vegas è il massimo quando si tratta di far accedere l’impossibile. Un centinaio di milioni di dollari sono davvero poca cosa per uno show che attira persone in un casinò che vale miliardi di dollari.  Lo spettacolo LOVE del Cirque ha fatto un buon lavoro, certamente, ma solo perché dava ai quarantenni la possibilità eccezionale di ascoltare il repertorio dei Beatles con un audio adeguato guardando cose spettacolari che rappresentavano i video che nella loro epoca pre-MTV non hanno mai avuto.

Non è un mistero: lo spettacolo sui Beatles è un’attrazione; la gente viene a Las Vegas perché vuole vederlo. C’è bisogno di più spettacoli di questo tipo. Da fastidio vedere che nessuno dei resort sembra pensarla in questi termini. I resort sembrano invece concentrati interamente sull’abbassare i prezzi abbastanza per attirare di nuovo i clienti. Ovviamente anche questo va fatto. Ma non c’è ragione per venire a Las Vegas, questo è il punto.

E’ un deserto vuoto fatto per persone che vanno e si comportano irresponsabilmente con il loro denaro, e cercare di promuovere Las Vegas come una destinazione economica per giocare il proprio denaro, è un’idea dalle gambe corte in un periodo di recessione. La verità, ancora un volta, è che la magia di Vegas deriva dalla sua capacità rendere possibile l’impossibile. “LOVE” offre questo. E quanto così tante cose possono essere piratate online (musica, film), gli spettacoli dal vivo sono una delle poche forme di intrattenimento che il pubblico è ancora desideroso di pagare per potersele godere.

Questa dovrebbe essere la grande forza di Vegas, una città che offre esperienze dal vivo uniche adatte ad ogni tipo di turista in base ai suoi desideri e alla dimensione del suo portafoglio. In breve, la città ha bisogno di qualcosa di meglio che riportare sul palco Donny & Marie, per attirare clienti. Eppure questa opzione non viene neanche presa in considerazione dei resort che conosco. La maggior parte ha degli showroom esterni e danno poco risalto agli spettacoli che si tengono nelle loro proprietà – facendo investimenti che trasformano i casinò in affitta camere. Peccato.

In questi frangenti economici, la gente più che mai ha bisogno di una ragione per scegliere Las Vegas come luogo in cui fare follie. Io dico: riportate i grandi artisti a Vegas, quelli per cui i fan guiderebbero attraverso tutto il paese pur di vederli. E’ un imperativo difficile, ma è l’unico modo che ha permesso a Vegas di sopravvivere ed ora è il momento di ricordarselo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Cosa rende Las Vegas così speciale?, 10.0 out of 10 based on 1 rating