Wynn Las Vegas viewed from Fashion Show Mall

Image via Wikipedia

La domanda per casinò della Striscia di Las Vegas e per gli operatori alberghieri ha tenuto bene durante le vacanze di Capodanno, anche se i prezzi delle camere hanno dovuto essere abbassati per contribuire a combattere le ristrettezze economiche dei consumatori, ha detto un analista della Deutsche Bank del Nord America.

L’industria del tempo libero è stata in difficoltà dal momento che i consumatori hanno ridotto le spese voluttuarie a causa del crollo del mercato immobiliare, l’erosione del credito, l’aumento dei costi dei beni alimentari e i problemi della disoccupazione. L’inizio del 2009 ha indicato che i consumatori sono ancora disposti a recarsi a Las Vegas, allettati dai prezzi scontati delle camere.

“Gli alberghi erano in gran parte completi e alcuni con il tutto esaurito, anche se a prezzi che possono essere stati dal 15 per cento al 25 per cento inferiori rispetto all’anno precedente”, ha scritto l’analista Bill Lerner in una relazione sulla clientela.

Lerner ha sottolineato che le entrate sono state basse, ma le statistiche stavano ragionevolmente riportando che le persone stavano spendendo meno per le camere, segnando un calo complessivo nelle spese extra.

L’analista ha detto che il volume d’affari al Wynn Resorts Ltd. ‘s Encore e alle proprietà della Wynn Las Vegas è stato “sorprendentemente forte”, con entrambe le proprietà vicine al tutto esaurito, a tariffe scontate.

L’Encore, che vale di $ 2,3 miliardi, e il vicino Wynn Las Vegas hanno abbassato i loro prezzi il mese scorso in modo da spingere i visitatori a ritornare in tempi brevi.

Le azioni di Wynn hanno guadagnato $ 3,35 o il 7,1%, arrivando a $ 50,76 nella negoziazione del pomeriggio. Altrove nel settore, le azioni di Las Vegas Sands Corp. sono salite di $ 1,26, o 17,8 per cento, arrivando a $ 8,35. Le azioni della MGM Mirage sono salite di 43 centesimi, ovvero del 2,9 percento, raggiungendo quota $ 15,89.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)