Le Bermuda stanno per fare dei grossi cambiamenti alle leggi che controllano le navi da crociera in visita nel paese. La legislatura nazionale ha approvato in questa settimana un piano per far ospitare alla nevi negozi, bar, casinò e altri luoghi di intrattenimento.

Tutte le sere, quando le navi attraccano alle Bermuda – ci sarà maggiore flessibilità per le regole che da molto tempo avevano limitato il gioco a bordo. Il cambiamento è stato fatto per rendere le Bermuda più “competitive” con altre destinazioni da crociera, sostengono gli esperti.

La maggior parte delle navi da crociera che visitano le Bermuda passano più di una notte al porto, e il legislatore temeva che le attuali norme restrittive sul gambling al casinò e su altre forme di intrattenimento a bordo avrebbero diminuito l’attrazione di una crociera in quella meta.

“La pratica comune di proibire guadagni a bordo per negozi, intrattenimento professionale e casinò mentre le navi sono attraccate a Bermuda sta contribuendo alla perdita di competitività”, ha detto il premier Ewart Brown.

La nuova linea politica per consentire il gambling sulle navi è controversa, in un paese in cui il gambling nei casinò è illegale, e membri dei partiti dell’opposizione stanno conducendo una battaglia basata sul fatto che questa linea porterà ad aprire le porte anche ai casinò sulla terraferma.

Il legislatore ha inoltre acconsentito a rinunciare alla tassa di 14$ per cabina che il paese riscuote su ogni nave che attracca a Hamilton e a St.George’s per 3 anni, a partire dal 2009. Il governo spera così di attirare le barche più piccole, ma di qualità superiore, verso i suoi porti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)